Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

COVID-19

Trump ordina agli impianti di imballaggio della carne di rimanere aperti

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ordinato agli impianti di lavorazione della carne di rimanere aperti per proteggere l’approvvigionamento alimentare della nazione in mezzo alla pandemia di coronavirus.

Ha invocato una legge dell’era della Guerra di Corea per imporre che gli impiati continuino a funzionare, sebbene agli avvertimenti del settore di forte tensione sulla catena di approvvigionamento.

Si stima che 3.300 lavoratori statunitensi nel confezionamento di carne siano stati diagnosticati positivi al coronavirus e 20 siano morti.

Il mese scorso le Nazioni Unite hanno avvertito che l’emergenza ha minacciato le catene di approvvigionamento alimentare globali.

Ventidue impianti di confezionamento di carne negli Stati Uniti nel Midwest americano hanno chiuso durante lo scoppio della pandemia.

Includono i macelli di proprietà dei più grandi produttori di pollame, maiale e manzo della nazione, come Smithfield Foods, Tyson Foods, Cargill e JBS USA.

Pubblicità. Scrolla per continuare a leggere.

Cosa dice la Casa Bianca?

“Tali chiusure minacciano il continuo funzionamento della catena nazionale di approvvigionamento di carne e pollame, minando le infrastrutture critiche durante l’emergenza nazionale”, afferma l’ordine esecutivo di martedì sera, invocando la legge sulla produzione della difesa del 1950.

“Dato l’elevato volume di carne e pollame trattato da molte strutture, eventuali chiusure non necessarie possono rapidamente avere un grande effetto sulla catena di approvvigionamento alimentare”. 

L’ordine designa gli impianti di confezionamento della carne come parte di un’infrastruttura critica negli Stati Uniti.

Un funzionario della Casa Bianca ha detto ai media statunitensi che lavorerà con il Dipartimento del Lavoro per fornire assistenza ai lavoratori vulnerabili, come over 65 e quelli con patologie croniche, per rimanere a casa.

Cosa dice l’industria della carne?

John Tyson, presidente di Tyson Foods, ha pubblicato annunci a tutta pagina domenica sul Washington Post e sul New York Times per avvertire che “l’offerta di cibo della nazione sta rischiando l’arresto”.

Pubblicità. Scrolla per continuare a leggere.

“Poiché gli impianti di maiale, manzo e pollo vengono costretti a chiudere, anche per brevi periodi, milioni di chili di carne scompariranno dalla catena di approvvigionamento”, ha scritto.

“Di conseguenza, la disponibilità dei nostri prodotti sarà limitata nei negozi di alimentari fino a quando non saremo in grado di riaprire le nostre strutture attualmente chiuse.”

Ha detto che milioni di bovini, suini e polli saranno eutanizzati a causa delle chiusure dei macelli, limitando le forniture nei supermercati.

La produzione di carne di maiale ha sopportato il peso maggiore, con una produzione giornaliera ridotta di almeno un quarto.

Tyson – che impiega circa 100.000 lavoratori in tutta la nazione – ha sospeso le operazioni nel suo stabilimento di suini a Waterloo, Iowa.

Pubblicità. Scrolla per continuare a leggere.

Smithfield Foods ha interrotto la produzione nel suo stabilimento di Sioux Falls, nel Dakota del Sud, dopo che un focolaio ha infettato centinaia di dipendenti.

Cosa dicono i sindacati?

La United Food and Commercial Workers International Union (UFCW), il più grande sindacato statunitense per il confezionamento delle carni, ha chiesto all’amministrazione Trump di costringere le aziende di carne a fornire adeguati dispositivi di protezione e garantire test quotidiani sul coronavirus per i lavoratori dei macelli.

“Mentre condividiamo la preoccupazione per l’approvvigionamento alimentare, l’ordine esecutivo di oggi per forzare l’apertura degli impianti di confezionamento della carne deve mettere al primo posto la sicurezza dei lavoratori del nostro paese nel confezionamento di carne”, ha affermato il sindacato.

L’UFCW ha affermato che l’ordine della Casa Bianca fornirebbe una copertura legale alle aziende nel caso in cui i dipendenti catturino il coronavirus al lavoro.

“Stiamo lavorando con Tyson”, ha detto Trump ai giornalisti dallo Studio Ovale martedì. “Credo che firmeremo un ordine esecutivo oggi, e questo risolverà eventuali problemi di responsabilità”.

Pubblicità. Scrolla per continuare a leggere.

Richard Trumka, presidente del sindacato AFL-CIO, ha dichiarato: “Usare il potere esecutivo per costringere le persone a tornare al lavoro senza adeguate protezioni è sbagliato e pericoloso”.

Redazione
Written By

Pubblicità

Di tendenza

Pubblicità

Potrebbe interessarti

COVID-19

Il numero di decessi per coronavirus in Italia ora supera i 30.000, hanno annunciato i funzionari venerdì.

Dal Mondo

Diverse organizzazioni delle Nazioni Unite stanno lanciando l'allarme per "migliaia di rifugiati e migranti in difficoltà" in mare nel Golfo del Bengala e nel...

COVID-19

Il coronavirus sta mutando per diventare più debole o più contagioso o è troppo presto per dirlo?

COVID-19

Il coronavirus potrebbe circolare in Europa già dalla fine del 2019, molte settimane prima che fosse ufficialmente riconosciuto e dichiarato una minaccia? Questo è...

Copyright © 2020 TIP - THE ITALIAN POST - P.IVA 15575391006 - Roma